Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

logo r

Come riciclare i pezzi del telefono senza disperderli nell'ambiente

Come riciclare vecchi smartphone

I cellulari fanno ormai parte della nostra vita in ogni suo aspetto. Li usiamo per molteplici scopi e nel corso del tempo siamo soliti comprarne diversi modelli con i corrispettivi accessori per renderlo ancora più funzionale. Dopo anni, però, vista la continua evoluzione dei dispotivi mobili, arriva il momento di cambiare telefono e di conseguenza ci ritroviamo a dover riciclare i vecchi componenti. Le persone cambiano il proprio smartphone, in media, una volta ogni due anni grazie anche al loro prezzo sempre più basso e questo ci mette di fronte ad un interrogativo: cosa ne facciamo dei vecchi smartphone e accessori? Ecco quindi che vi diamo qualche consiglio su come riciclare i vecchi pezzi del telefono (caricabatterie, auricolari eccetera) senza disperderli nell'ambiente.

Un aiuto per chi fa sport

Fare uno sport a livello agonistico oppure del semplice esercizio fisico sono diventate attività in cui la tecnologia è onnipresente: tramite i nostri device, oggi, possiamo contare i passi, le calorie bruciate, conoscere gli esercizi da effettuare, oppure anche solo ascoltare musica. Tutto può essere fatto riciclando semplicemente il vostro vecchio smartphone. Formattatelo completamente, togliendo così tutte quelle app di cui non avete più bisogno, disattivate le notifiche delle applicazioni che sono installate di default sul telefonino e rimuovete la sim card. A questo punto installate solamente applicazioni che vi aiutano durante l'attività fisica, se ne trovano tante legate al mondo della ginnastica. In alternativa potete usarlo solo come lettore mp3: caricate tutte le canzoni che potete e usatelo per darvi la carica durante il vostro allenamento.

Guardiano della foresta

Optare per un riutilizzo diverso del vostro smartphone sicuramente riduce il suo impatto ambientale, ma utilizzarlo per sorvegliare la foresta pluviale è una scelta che sicuramente vince su tutte. Il merito è di Rainforest Connection, un’associazione che si occupa di raccogliere vecchi smartphone e trasformarli in guardiani della foresta. Semplificando il loro lavoro, l’organizzazione formatta i dispositivi, li reimposta e li spedisce nella giungla in modo tale che vengano posizionati in apposite aree per diventare una sorta di sistema di allarme in grado di rilevare le attività illegali di disboscamento nella foresta pluviale. Un uso certamente insolito, ma di grande aiuto contro il fenomeno della deforestazione mondiale.

Telecamere di sicurezza

Ogni smartphone oggi è dotato di telecamera, a volte anche di buon livello, e allora perché non sfruttarla? Potete trasformare i vostri vecchi dispositivi in un sistema di allarme all’avanguardia creato ad hoc per la vostra abitazione. Esistono applicazioni, infatti, che permettono di rendere le cam dei cellulare sensibili al movimento, scattare foto e inviare tutto via mail ai proprietari con allegate le immagini. Tutto questo grazie alla connessione Wi-Fi.

Ogni componente è riciclabile

Potete trovare nuovi utilizzi anche agli accessori quali caricabatterie che possono servire per ricaricare altri cellulari, gli auricolari che possono diventare bellissimi braccialetti oppure orecchini (in rete trovate molti tutorial) fino al riciclo più creativo come trasformare il cellulare in un microscopio. Il vostro limite è la vostra fantasia.

 

Fonte: Io Mobile - Smartworld

 

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Newsletter

Collaborazioni

VETRINA LIBRO

Google+

Twitter