Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

logo r

Un giorno senza carne, l'iniziativa al World Meat Free Day

Logo del World Meat Free Day

Ieri in tutto il mondo si è festeggiato il World Meat Free Day, iniziativa che è riuscita a raggiungere il vero obiettivo per cui era stata organizzata, ossia, riportare all'attenzione mediatica l’impatto ambientale che creano gli allevamenti bovini e il conseguente risparmio in termini di emissioni e contaminazione di terreni che si avrebbe rinunciano (anche solo un giorno a settimana) a cibarsi di carne.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Legambiente, Mal'aria: nelle città italiane livelli di Pm10 alle stelle

Pm10 a livelli record in Italia

L'aria delle nostre città diventa ogni giorno sempre più irrespirabile. I livelli di Pm10 sono fuorilegge da settimane ormai, in Pianura Padana la situazione più critica mentre la maglia nera tocca di nuovo alla cittadina di Frosinone, fuori dai livelli a norma per 115 volte. Questo è quanto emerge dal dossier annuale di Legambiente, presentato nei giorni scorsi, denominato Mal'aria 2015. Nelle grandi e piccole città le condizioni dell'aria sono più o meno inaccettabili al punto che si sta pensando di attuare una vera e propria strategia nazionale per la qualità dell'aria e per una nuova mobilità cittadina per combattere definitivamente la piaga dello smog.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Clima pianeta Terra a rischio: il collasso entro i prossimi 10 anni?

Pianeta Terra a rischio apocalisse

Il futuro del pianeta non è poi così scontato e non c'è niente di nuovo visto il continuo ingrandimento del buco dell’ozono e il lento sciogliersi dei ghiacciai, ma secondo uno studio pubblicato su alcune riviste scientifiche i primi disastri climatici potrebbero avvenire già entro i prossimi 10 anni.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Allarme WWF: l'inquinamento contamina un terzo dei patrimoni Unesco

Il WWF lancia l'allarme sulle aree protette

Non che sia una novità, ma il petrolio e i gas rischiano di inquinare le riserve naturali del pianeta che, invece, dovrebbero essere preservate. Il WWF, nel suo rapporto annuale, lancia l’allarme e la situazione sembra più grave del previsto. Stando al rapporto circa 70 su 229 zone protette che comprendono barriere coralline, parchi nazionali e riserve naturalistiche, sono a rischio, mentre oltre un terzo dei siti naturaliUnesco, il 31%, è minacciato dalle trivellazioni per la ricerca di petrolio, gas e minerali, dalle attività estrattive e dalle industrie. Il pericolo maggiore si registra nei Paesi in via di sviluppo.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Obama annuncia piano per il contrasto ai gas serra

Barak Obama lancia il Clean Power Plan

cambiamenti climatici stanno preoccupando tutto il mondo al punto che, a distanza di sei mesi dalla conferenza sul clima che si terrà a Parigi il prossimo 30 novembre, il Presidente americano Barack Obama, preannuncia importanti sviluppi proprio nella lotta ai cambiamenti climatici. La nuova strada da intraprendere porta il nome di Clean Power Plan e si tratta di un piano che riceverà l'approvazione in breve tempo e punta alla riduzione delle emissioni dei gas a effetto sera, una battaglia che il Presidente Obama porta avanti da tanto.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Newsletter

Collaborazioni

VETRINA LIBRO

Google+

Twitter