Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}
Obama annuncia nuova stretta sulle armi

"I repubblicani possono fare opposizione al Congresso ma l'America intera non può essere tenuta in ostaggio dalla lobby delle armi", così il Presidente americano Barack Obama ha annunciato, in un discorso tenuto in diretta alla Casa Bianca, un nuovo piano che consentirà di aumentare i controlli sulla vendita delle armi negli Stati Uniti. Obama ha dichiarato che le continue scuse che ritardavano un intervento non bastano più e che il suo piano non è un complotto per vietare totalmente il possesso di armi agli americani, bensì un aiuto per impedire che ci siano altre sparatorie o stragi dove ogni volta perdono la vita decine di persone, spesso anche studenti e ragazzi innocenti.

30 mila morti

In America, ricorda il Presidente, ogni anno muoiono più di 30mila persone a causa delle armi da fuoco e molti genitori hanno dovuto vivere la devastante esperienza di seppellire i loro figli, sottolineando come gli Stati Uniti siano l'unico Paese al mondo in cui le stragi avvengono con una certa frequenza. Nelle nuove normative sulla regolamentazione, quindi, la misura più importante è quella che permetterà ai commercianti di armi, per primi coloro che vendono su internet o nelle fiere dei 'gun show', di dotarsi di una licenza avendo anche la possibilità di effettuare controlli specifici sugli acquirenti.

Novità anche per l'Fbi che assumerà 230 agenti al fine di potenziare l'ufficio che effettua i controlli su chi vuole acquistare un'arma da fuoco. Mentre il Bureau per l'Alcool, il Tabacco e le Armi aprirà un nuovo centro che contrasterà il mercato nero del traffico di armi online e investirà 4 milioni di dollari per potenziare il National Ballistics Information Network, ovvero il database che contiene i dati balistici di ogni arma usata nei crimini in terra americana.

Diventerà obbligatorio denunciare alle autorità competenti ogni arma che sparisce durante il passaggio fra produttore e venditore. Infine il presidente americano annuncia anche un investimento di 500 milioni di dollari di fondi federali che serviranno per la cura di persone affette da malattie mentali, tale misura però potrebbe aver bisogno di una approvazione. Obama vuole far arrivare al popolo americano il messaggio che il Congresso è bloccato per la troppa pressione della lobby delle armi, la RNA (National Rifle Association) molto potente in America, pressioni che ci sono state anche dopo il massacro alla scuola elementare Sandy Hook di Newtown (Connecticut) dove morirono bambini di sei e sette anni. Per questo è deciso a scavalcare il Congresso facendo fede anche sull'appoggio di molti americani favorevoli a queste nuove misure.

Chi Sono
Danilo Castrechini
Author: Danilo CastrechiniWebsite: http://caidoo.altervista.org
Nato a Roma, laureato in Ingegneria Informatica, ideatore del brand Portale Caidoo. Ho da sempre due passioni: la scrittura e l'AS Roma. Nel 2014 ho pubblicato il mio primo libro "Vaniglia". Scrivo principalmente di cose che mi interessano e appassionano, cercando di dare un punto di vista diverso dalla solita informazione.

Google+

Twitter

Collaborazioni