Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

logo r

Camerun, Nigeria e Somalia: nuovi attentati da parte degli integralisti di Boko Haram

I terroristi di Boko Haram colpiscono ancora
Una nuova strage è avvenuta in Nigeria ieri mattina e dietro c'è sempre la firma degli integralisti islamici Boko Haram. Verso le 9,30 una giovane ragazza si è fatta esplodere in un mercato molto affollato della città di Damaturu, nello stato nord-orientale di Yobe. Il bilancio è di 15 vittime e più di 50 feriti. A riportare il conto delle persone coinvolte sono stati i media locali, che hanno citato anche alcuni testimoni presenti nell'attentato che hanno descritto uno scenario apocalittico parlando anche di decine di feriti che versano in gravi condizioni.

Nella giornata di sabato, invece, in un bar della città di Maroua, in Camerun, vicino al confine con la Nigeria, una bambina di appena 9 anni si è fatta saltare in aria causando la morte di 19 persone e ferendone circa 60. Le autorità del Camerun hanno predisposto la chiusura delle moschee e delle scuole islamiche ed istituito un coprifuoco dalle 20 alle 6 per motivi di sicurezza. I bambini hanno anche il divieto di frequentare i luoghi pubblici, come riferito dal governatore Midjiyawa Bakari, perché i kamikaze usati dai terroristi islamici hanno tutti un'età inferiore a 18 anni. Ancora non c'è stata nessuna rivendicazione di questi sanguinosi attentati, ma le autorità del Camerun sono certe che la firma sia quella degli integralisti di Boko Haram, che poco tempo fa si sono dichiarati apertamente alleati dei terroristi dell'Isis.

Sempre più spesso gli jihadisti di Boko Haram usano, per compiere i loro attentati terroristici, bambine giovanissime la maggior parte delle volte inconsapevoli di quello a cui vanno incontro. In meno di 24 ore hanno colpito due volte il nord-est della Nigeria ed una volta in Camerun. Il leader dei Boko Haram aveva preannunciato che sarebbero avvenuti questi attentati in Camerun perché il paese aveva fornito sostegno alle autorità nigerianeper contrastare il gruppo di estremisti. La crudeltà dei terroristi è arrivata anche inSomalia dove i miliziani di al Shabaab hanno fatto esplodere con un camion bomba l'hotel Jazeera di Mogadiscio, frequentato dagli occidentali.
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Newsletter

Collaborazioni

VETRINA LIBRO

Google+

Twitter