Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}
Papa Francesco in visita a New York

Papa Francesco è atterrato a New York, per la sua seconda tappa prevista negli Stati Uniti. All'arrivo in aeroporto il Pontefice ha ricevuto un musicale benvenuto da una banda che ha suonato le note di "New York, New York". Francesco si è spostato poi in elicottero per raggiungere Manhattan. In riferimento alla recente strage de La Mecca ha espresso il suo cordoglio dicendo: "Sono vicino ai fratelli musulmani".

L'ultimo tratto è stato compiuto su una Jeep da Papa Francesco per arrivare alla Cattedrale di St Patrick, nel cuore di New York, per permettere alla folla di salutarlo. A protezione del Santo Padre è stato spiegato un ingente numero di forze di polizia, autovetture con i lampeggianti accesi e anche un camion davanti la 'papamobile' che trasportava Francesco, tutto ciò ha tenuto ad una certa distanza la folla che avrebbe voluto avvicinarsi di più. Infatti la maggior parte della quinta strada, dove si trova la cattedrale di San Patrizio, è stata chiusa al traffico, per agevolare il passaggio del Papa, diretto proprio al luogo di culto. C'è stato tempo anche per fare un giro sulla 500L utilizzata anche in occasione della visita a Washington nei giorni scorsi.

Le parole di Francesco

Nel suo discorso Papa Bergoglio ha parlato della "vergogna" che ha afflitto il clero americano di recente, riferendosi agli scandali sessuali di alcuni preti americani, mettendo in guardia tutta la diocesi di New York dal rischio di cedere alle tentazioni terrene, venendo meno ai valori apostolici e della Chiesa di Dio.

Ha ribadito che bisogna coltivare la nostra 'spiritualità mondana', affinché non indebolisca il “cammino di servizio” e lo spirito della fede non venga degradato dalle tentazioni esterne che governano il mondo. Per  il Papa i due pilastri della vita spirituale sono gratitudine e laboriosità. Un pensiero particolare di ammirazione e gratitudine, inoltre, è andato anche a tutte le donne "Religiose degli Stati Uniti”, mettendo in risalto la loro forte natura ed il loro coraggio nel portare avanti gli insegnamenti del Vangelo. “Un grazie grandissimo - ha detto Papa Francesco - vi voglio molto bene”.

Chi Sono
Danilo Castrechini
Author: Danilo CastrechiniWebsite: http://caidoo.altervista.org
Nato a Roma, laureato in Ingegneria Informatica, ideatore del brand Portale Caidoo. Ho da sempre due passioni: la scrittura e l'AS Roma. Nel 2014 ho pubblicato il mio primo libro "Vaniglia". Scrivo principalmente di cose che mi interessano e appassionano, cercando di dare un punto di vista diverso dalla solita informazione.

Google+

Twitter

Collaborazioni