Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}
Spese anno scolastico

Mentre le polemiche sulla riforma della scuola, si sono placate sotto il sole cocente di agosto ed i ragazzi si godono le ultime settimane di vacanze estive, le famiglie italiane, ben presto, dovranno fare i conti con le spese scolastiche di settembre. Con l’inizio a breve della scuola, infatti, è già tempo di pensare alle spese per l’acquisto di libri, zaini, astucci, matite e quaderni.

Nei negozi italiani c’è già ampia scelta sugli scaffali di tutto ciò che occorre per superare l’anno scolastico: a cominciare da diari e quaderni "low cost" a zaini e astucci griffatissimi con le marche del momento, sempre più richieste dai giovanissimi. Secondo le prime stime del Codacons, il materiale scolastico (penne, diari, quaderni, zaini, astucci, ecc.) subirà per quest'anno un aumento dei costi dell' 1,7% rispetto al 2014. Questo aumento si traduce, per una famiglia media, in una spesa annua di circa 500 euro a studente per le tasse scolastiche a cui va sommata la spesa per i libri di testo, che inciderà in percentuale maggiore sul totale.

«Tra corredo e libri di testo - denuncia l’associazione dei consumatori - la spesa totale può anche superare i 1.100 euro a studente, una vera e propria stangata per le famiglie italiane». 

L'associazione, comunque, suggerisce anche alcuni metodi per risparmiare sensibilmente e abbattere i costi della spesa scolastica, ad esempio non inseguendo le mode ed il mercato pubblicitario. "Basta comprare articoli che non sono legati ai personaggi dei cartoni animati o bambole famose". E’ consigliabile stilare prima una lista delle cose necessarie ed attenersi rigorosamente a quella senza lasciarsi prendere la mano, in quanto, alcuni prodotti vengono venduti sottocosto, poiché i produttori sanno che comprerete anche tutto il resto. Cercare di approfittare delle offerte e cambiare supermercato alla ricerca del prezzo più basso potrebbe portare ad un risparmio fino al 30%. Il consiglio quindi da seguire alla lettera è: acquistare solo ciò che realmente serve evitando di fare scorte inutili, anche perché passati i primi periodi dell'anno scolastico i negozianti abbassano i prezzi.

Un altro consiglio del Codacons per evitare di mettere negli zaini articoli non necessari o non adeguati per gli aspetti più tecnici, è quello di aspettare le disposizioni dei professori. Confrontare in ogni caso i prezzi dei vari negozi e controllare la qualità del prodotto, soprattutto per lo zaino (è preferibile il trolley) onde evitare prodotti scadenti che a volte possono causare dei problemi ai bambini.

Chi Sono
Danilo Castrechini
Author: Danilo CastrechiniWebsite: http://caidoo.altervista.org
Nato a Roma, laureato in Ingegneria Informatica, ideatore del brand Portale Caidoo. Ho da sempre due passioni: la scrittura e l'AS Roma. Nel 2014 ho pubblicato il mio primo libro "Vaniglia". Scrivo principalmente di cose che mi interessano e appassionano, cercando di dare un punto di vista diverso dalla solita informazione.

Google+

Twitter

Collaborazioni