Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}
Raddoppiano i poveri in Italia

Secondo l'ultimo Rapporto Caritas sulle politiche contro la povertà in Italia, presentato oggi a Roma, il numero di persone che vive sotto la soglia della povertà è più che raddoppiato negli ultimi 7 anni e se nel 2007 si contavano circa 1,8 milioni di poveri, nel 2014 siamo arrivati a 4,1 milioni. 

L'attuale Governo Renzi, che ha introdotto nuove misure nel sostegno al reddito, finora però non ha fatto grandi passi avanti rispetto ai governi precedenti, al contrario, ha confermato la trascuratezza della politica italiana nei confronti delle persone bisognose. La Caritas Italiana giudica dunque severamente l'operato della politica, mettendo tutto nero su bianco nel Rapporto 2015 denominato: 'Le politiche contro la povertà in Italia'.

“Qualcosa non è sufficiente, le misure adottate devono essere strutturali per contrastare efficacemente la povertà", afferma il direttore della Caritas Italiana, Don Francesco Soddu, nel presentare il Rapporto 2015. Vengono riconosciuti dei miglioramenti rispetto al passato grazie alle politiche dell’ultimo esecutivo, con l'aumento dei fondi per le politiche sociali, l'introduzione del bonus di 80 euro per i lavoratori dipendenti ed il bonus bebè, oltre a nuovi strumenti come l' Asdi, ma si sottolineano criticità in quanto le risorse messe a disposizione non bastano per arginare il problema.

Negli anni intercorsi tra il 2008 ed il 2015, i fondi nazionali destinati alle politiche sociali sono diminuiti passando da oltre 3 miliardi di euro a poco più di 1 e la distribuzione della spesa pubblica non va a favore dei poveri: l'Italia, rispetto agli altri paesi dell' eurozona, è sotto la media per quanto riguarda gli stanziamenti dedicati alla lotta alla povertà. Inoltre è l'unico Paese insieme alla Grecia a non avere misure nazionali come il reddito minimo che agevolerebbe molto le famiglie italiane che non riescono a far fronte alle spese.

Insomma, durante la crisi non ci sono stati interventi strutturali che avrebbe portato a dei cambiamenti significativi - segnala la Caritas - e nel periodo 2007-2014 non ci sono novità degne di nota, il tutto poi è stato fortemente aggravato dalle politiche di austerità imposte dall'Europa.

Chi Sono
Danilo Castrechini
Author: Danilo CastrechiniWebsite: http://caidoo.altervista.org
Nato a Roma, laureato in Ingegneria Informatica, ideatore del brand Portale Caidoo. Ho da sempre due passioni: la scrittura e l'AS Roma. Nel 2014 ho pubblicato il mio primo libro "Vaniglia". Scrivo principalmente di cose che mi interessano e appassionano, cercando di dare un punto di vista diverso dalla solita informazione.

Google+

Twitter

Collaborazioni

Tag Popolari