Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}
Inchieste da nord a sud per corruzione

Non smettono di piovere tegole sul Partito Democratico per quanto riguarda consiglieri, sottosegretari ed esponenti vari che giornalmente vengono accusati di reati legati alla corruzione oppure all'uso improprio del denaro pubblico. L'ultima in ordine ad essere accusata è il sottosegretario ai Beni culturali del Consiglio regionale della Sardegna, Francesca Barracciu. Non va di certo meglio al centrodestra con la sanità lombarda dopo l'arresto di Mantovani nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Milano. Da nord a sud non si salva nessuno.

Barracciu, sottosegretario Pd ai Beni Culturali è stata rinviata a giudizio nell’inchiesta sul presunto uso illecito dei fondi dei gruppi della Regione Sardegna e alla fine ha deciso di dimettersi. «Lo ritengo doveroso -ha dichiarato- per avere tutta la libertà e l’autonomia di affrontare questa battaglia dalla quale uscirò a testa alta». I giudici credono che la Barracciu abbia usato ben 81 mila euro di fondi pubblici per scopi personali e ieri mattina è stata convocata dal giudice per le udienze preliminari, per un breve incontro, che ha fissato la prima udienza del processo con l’accusa di peculato al 2 febbraio.

Sempre nella giornata di ieri la Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro ha notificato un avviso di garanzia, con invito a comparire in aula di tribunale, a Orlandino Greco, consigliere regionale eletto con quasi 7900 preferenze nella lista 'Oliverio presidente'. L’accusa per lui è pesantissima: corruzione elettorale e voto di scambio politico-mafioso. L’inchiesta, coordinata dal pm Bruni, è rivolta anche al braccio destro di Greco, Aldo Figliuzzi, consigliere provinciale di Cosenza.

Mentre questa mattina, all'alba, i carabinieri del Nas hanno notificato ai dirigenti e al personale dell'ospedale Israelitico di Roma, per un totale di 17 persone, delle misure cautelari in seguito all'inchiesta per ipotesi di reato tra cui falso e truffa contro la sanità pubblica. A finire sotto accusa anche il direttore generale dell'ospedale ed ex-presidente dell'Inps, 'Mister 25 poltrone', Antonio Mastrapasqua, 56 anni. Inoltre sono coinvolti gli altri responsabili dell'istituto: il vice direttore Tiziana Agostini e il direttore sanitario Gianluigi Spinelli.

Per concludere in bellezza la Guardia di finanza sta eseguendo una serie di ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del tribunale di Roma nei confronti di dirigenti e funzionari dell'Anas, coinvolti nell'inchiesta per far luce su alcuni episodi corruttivi tra Anas e alcuni imprenditori titolari di società vincitrici di appalti per importanti opere pubbliche. L'ex sottosegretario coinvolto nell'inchiesta è Luigi Meduri. I reati contestati sono corruzione e voto di scambio.

Chi Sono
Danilo Castrechini
Author: Danilo CastrechiniWebsite: http://caidoo.altervista.org
Nato a Roma, laureato in Ingegneria Informatica, ideatore del brand Portale Caidoo. Ho da sempre due passioni: la scrittura e l'AS Roma. Nel 2014 ho pubblicato il mio primo libro "Vaniglia". Scrivo principalmente di cose che mi interessano e appassionano, cercando di dare un punto di vista diverso dalla solita informazione.

Leggi anche

Google+

Twitter

Collaborazioni