Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}
L'Italicum passa alla Camera

L'iter dell'Italicum, dopo il passaggio al Senato del 27 gennaio, si conclude con il voto favorevole della maggioranza di Governo, svolto a scrutinio segreto. I partiti dell'opposizione, Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia, hanno lasciato l'aula in segno di protesta pochi minuti prima della votazione finale che è terminata con 334 si, 4 astenuti e 61 contrari.

Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, sicuro già dalla mattinata che la legge sarebbe passata, ha subito commentato su Twitter l'esito, scrivendo: "Impegno mantenuto. L'italia ha bisogno di chi non dice sempre no. Avanti, con coraggio. È #Lavoltabuona". Anche il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi. affida al social del cinguettio il suo pensiero: "Ci dicevano 'non ce la farete mai'. Si sbagliavano, ce l'abbiamo fatta! coraggio Italia, è #lavoltabuona".

La minoranza Pd, con 61 voti a sfavore, ha deciso di opporsi alla legge elettorale che definiscono come il 'Porcellum con le ali', mentre Forza Italia e Movimento 5 Stelle, appresa la notizia che si sarebbe votato con scrutinio segreto sono usciti dall'aula. Le richieste del M5S, adesso, sono rivolte al Presidente Mattarella, affinché non firmi la legge elettorale, pessima a detta di Roberto Fico. FI e Sel, invece, parlano di una giornata infausta per il Paese in cui il Parlamento ha distorto con violenza i principi della Democrazia italiana. Duri attacchi dalla Lega, che tramite il suo leader, Matteo Salvini, critica il governo di preoccuparsi di cose inutili, quando i veri problemi attuali sono il lavoro e l'emergenza sbarchi, definendo l'Italicum una legge che da ancor di più potere alla Casta allontanando maggiormente i cittadini dalle istituzioni.

Questo Dl entrerà in vigore dal luglio 2016, e concederà un premio di maggioranza alla lista che supera il 40% dei voti, oppure si andrà al ballottaggio tra i due partiti che non superano la soglia ma che hanno preso il maggior numero di voti, inoltre è previsto lo sbarramento al 3% per i partiti minori ed i capilista bloccati. Secondo Renzi la nuova legge elettorale porterà grande chiarezza e stabilità politica per tutti e 5 gli anni della legislatura, spiegando come queste due caratteristiche anticipino lo sviluppo economico. Questo sistema potrà essere anche un punto di riferimento per gli altri paesi europei.

Chi Sono
Danilo Castrechini
Author: Danilo CastrechiniWebsite: http://caidoo.altervista.org
Nato a Roma, laureato in Ingegneria Informatica, ideatore del brand Portale Caidoo. Ho da sempre due passioni: la scrittura e l'AS Roma. Nel 2014 ho pubblicato il mio primo libro "Vaniglia". Scrivo principalmente di cose che mi interessano e appassionano, cercando di dare un punto di vista diverso dalla solita informazione.

Google+

Twitter

Collaborazioni

Tag Popolari