Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

logo r

Inchieste ovunque: da nord a sud politici e imprenditori alla sbarra

Inchieste da nord a sud per corruzione

Non smettono di piovere tegole sul Partito Democratico per quanto riguarda consiglieri, sottosegretari ed esponenti vari che giornalmente vengono accusati di reati legati alla corruzione oppure all'uso improprio del denaro pubblico. L'ultima in ordine ad essere accusata è il sottosegretario ai Beni culturali del Consiglio regionale della Sardegna, Francesca Barracciu. Non va di certo meglio al centrodestra con la sanità lombarda dopo l'arresto di Mantovani nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Milano. Da nord a sud non si salva nessuno.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Modalità pagamento canone Rai: le novità del Governo

Canone Rai in bolletta

Manca poco alla versione definitiva del decreto ministeriale riguardante il canone Rai, rimangono da definire gli ultimi dettagli. Il governo ha deciso che la tassa sul servizio pubblico radiotelevisivo verrà pagata solo sulla prima casa e sarà suddivisa in sei rate da 16,66 euro l’una, erogate ogni due mesi. Gli esenti dal balzello sono solo coloro che non possiedono ne tv ne internet.  

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Renzi alla Ue: «Bruxelles non può intromettersi sulle nostre scelte»

Matteo Renzi risponde a Bruxelles

«Da Bruxelles non devono interferire sulle scelte di uno Stato. Sicuramente aboliremo le tasse sugli immobili». Questa volta Renzi ha risposto in maniere decisa alle richieste dell'Europa, in seguito all'uscita del documento con cui la Commissione europea analizza i Paesi membri, valutandone il sistema fiscale, affermando che non ci si può intromettere nella politica degli Stati.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Mafia Capitale: chiamati a processo anche Gabrielli, Marino e Letta

Mafia Capitale, il 5 novembre inizia il processo

Partirà il 5 novembre il processo per l'inchiesta Mondo di mezzo e la lista di testimoni della difesa di Salvatore Buzzi è molto lunga, ben 250 persone, tra cui anche nomi illustri come il sindaco di Roma Ignazio Marino, il prefetto Franco Gabrielli ed anche l’ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri,Gianni Letta. A dare questo annunco è stato Alessandro Diddi, avvocato del re delle cooperative sociali, uno dei principali accusati rilasciando un'intervista al sito 'Affaritaliani.it'. Nella lista, oltre ai nomi già citati, sono inclusi anche gli ex prefetti Giuseppe Pecoraro e Mario Morcone ed il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Appalti senza gara: si allarga ancora l'inchiesta Mafia Capitale

Mafia Capitale, nel mirino gli appalti dell'Urbe

Si apre un altro filone nell'inchiesta riguardante Mafia capitale. Questa volta a finire al centro dell'attenzione degli investigatori ci sarebbero tutti gli appalti per l'affidamento dei lavori a Roma. Il procuratore capo della capitale Giuseppe Pignatone valuta la possibilità di aprire un nuovo fascicolo d'indagine in seguito alla relazione che è stata inviata dal presidente dell’autorità nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone. Il sistema degli appalti capitolini potrebbe così aggiungersi al già corposo fascicolo dell'inchiesta che ha sconvolto Roma.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Newsletter

Collaborazioni

VETRINA LIBRO

Google+

Twitter