Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

logo r

Biopsia digitale: nuova tecnica per la diagnosi dei tumori

Nuova tecnica per la cura dei tumori

Una nuova scoperta tutta Made in Italy potrebbe cambiare il modo in cui vengono diagnosticati i tumori e di conseguenza indirizzare i medici verso cure personalizzate per ogni paziente. I ricercatori della Silicon Biosystems di Bologna hanno messo a punto una nuova tecnica che rivoluzionerà l'approccio a questa grave malattia, si chiama DEPArray e offre la possibilità di eseguire una specie di biopsia digitale che restituisce un'analisi più precisa delle caratteristiche del tumore in modo da intervenire con terapie sempre più personalizzate.

Piccoli pixel

Ormai è risaputo che una diagnosi accurata permette di arrivare a risultati migliori e con questa biopsia si potranno osservare le cellule tumorali come fossero tanti piccoli pixel. Nicolò Manaresi, coordinatore dello studio, spiega: "La nostra tecnica ci permette di disgregare la biopsia fino ad ottenere tante cellule libere che vengono poi digitalizzate dal sistema. Ciascuna cellula diventa come un pixel che può essere monitorato con estrema precisione. Isolando le cellule tumorali in gruppi omogenei possiamo mapparne il genoma per confrontarlo con quello delle cellule sane presenti nella biopsia". Capita spesso infatti, circa in un paziente su sei, che la percentuale di cellule malate presenti nel campione della biopsia non sia sufficiente per analizzare le caratteristiche genetiche del tumore.

Alla base dello studio effettuato dai ricercatori Italiani ci sono i meccanismi principali del tumore. Ogni forma di cancro è molto diversa e va incontro a continue modifiche cellulari che danno origine ad altri tumori diversi, ognuno con differenti caratteristiche e differente aggressività. In taluni casi cellule maligne presenti in bassa quantità ma molto aggressive alimentano uno sviluppo veloce del cancro e ad oggi nessun metodo è riuscito a trovare una soluzione per questa eterogeneità tumorale.

Oltre ad una diagnosi tempestiva anche una scelta oculata della terapia, in base al tipo di tumore, permette di ottenere ottimi risultati. Essere in grado di vedere le varietà cellulari permette di avere un’idea precisa della potenziale generazione delle metastasi. Tramite questa nuova biopsia digitale si potranno, quindi, scegliere farmaci e terapie più adatte alla completa remissione del tumore.

 

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Newsletter

Collaborazioni

VETRINA LIBRO

Google+

Twitter