Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}
Nuove norme anti fumo con la direttiva europea

Lo scorso 20 maggio è entrata ufficialmente in vigore la nuova direttiva europea sul tabacco che cambierà le regole riguardanti la lavorazione, la presentazione e la vendita delle sigarette e di tutti i prodotti ad esse associati. In Italia è stato già pubblicato il 18 gennaio scorso il decreto legislativo sui tabacchi, che recepisce la direttiva 2014/40/UE del Parlamento europeo, e ha introdotto nuove restrizioni per quanto riguarda la vendita, il divieto di fumare in spazi pubblici, in automobile o in televisione oltre a tutta una serie di misure per proteggere minori e donne incinte dai rischi del fumo passivo.

Vediamo in dettaglio quali sono i nuovi divieti da oggi in vigore in tutta Europa. 


Tra le principali novità troviamo il divieto alla vendita dei pacchetti da 10 sigarette e di tabacco da meno di 30 grammi, sulle confezioni il 65% conterrà avvertenze sui pericoli del fumo e le aziende produttrici non potranno usare additivi o aromi che rendano il tabacco più piacevole. 

Questa direttiva è volta a contrastare sempre più la diffusione del fumo tra i giovani non solo con l'abolizione dei pacchetti piccoli, che costando meno e sono più alla loro portata, ma anche con l'obbligo di dichiarare i rischi per la salute anche sulle confezioni di tabacco sfuso con cui ci si prepara la sigaretta molto diffuso tra gli adolescenti. Le 'avvertenze combinate' saranno composte da un testo, una fotografia a colori e verrà, inoltre, segnalato anche un numero verde contro il fumo (800.554.088).


Sulle etichette non ci saranno più informazioni relative al contenuto di catrame, nicotina o monossido di carbonio, poiché sono ritenute ingannevoli per il consumatore che, nello scegliere il prodotto, preferisce quello con minori quantità di queste sostanze, pensando che sia meno nocivo.

Sigarette elettroniche

Novità introdotte anche per quanto riguarda le sigarette elettroniche: divieto di vendita ai minori di 18 anni e di vendita di liquido di ricarica con presenza di nicotina. Saranno introdotti nel foglietto illustrativo i requisiti di sicurezza a prova di bambino e di manomissione, le istruzioni d’uso, le controindicazioni, oltre alle informazioni su eventuali effetti nocivi.

Divieti aggiuntivi in Italia

Il Ministero della salute ha voluto introdurre anche altre disposizioni oltre a quelle della direttiva europea per assicurare una maggiore protezione per i minori dai rischi del fumo. Le misure riguardano il divieto di fumare in autoveicoli con la presenza di minori e donne in gravidanza, il divieto di fumare nei pressi di ospedali e istituti di ricovero pediatrici, ginecologici, di ostetricia e neonatologia, inasprimento delle sanzioni per la vendita dei prodotti del tabacco ai minori, maggiore verifica dei distributori automatici al fine di controllare il rilevamento dell'età dell'acquirente.

Per approfondire l'argomento vi rimandiamo al sito del Ministero al seguente link.

 

 

Chi Sono
Danilo Castrechini
Author: Danilo CastrechiniWebsite: http://caidoo.altervista.org
Nato a Roma, laureato in Ingegneria Informatica, ideatore del brand Portale Caidoo. Ho da sempre due passioni: la scrittura e l'AS Roma. Nel 2014 ho pubblicato il mio primo libro "Vaniglia". Scrivo principalmente di cose che mi interessano e appassionano, cercando di dare un punto di vista diverso dalla solita informazione.

Google+

Twitter

Collaborazioni

Tag Popolari