Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
 

logo r

Logo Sorgente S.r.l.


Tutte le informazioni sulla conservazione delle cellule staminali e del cordone ombelicale

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Conservazione del cordone ombelicale: facciamo chiarezza

Medico donna

Come spesso accade, più un argomento è oggetto dell'attenzione del grande pubblico e più si diffondono falsi miti, inesattezze o informazioni errate a riguardo. È l'effetto telefono senza fili: un argomento passa di bocca in bocca fino a che una piccola inesattezza si ingrandisce fino a diventare una leggenda metropolitana. È quello che è accaduto anche con argomenti come la conservazione delle cellule staminali e la donazione cordone ombelicale. Proviamo a fare chiarezza.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Conservare il cordone ombelicale: le cose da fare durante la gravidanza

Ogni giovane coppia in attesa del primo bambino si trova davanti a scelte importanti, come decidere cosa fare del cordone ombelicale al momento del parto. Numerose sono le famiglie che si rivolgono alle biobanche, ovvero strutture che si occupano del prelievo e della conservazione cellule staminali, un patrimonio biologico importantissimo per tutta la famiglia. La scelta della banca a cui affidarsi è il primo passo dell’iter che porterà alla conservazione delle cellule staminali del neonato. Grazie a processi rigorosi e ben definiti tali cellule potranno essere conservate per oltre 20 ani rimanendo vitali e mantenendo le loro capacità differenziative, come dimostrato da diverse evidenze scientifiche1,2.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Cellule staminali cordonali: donarle o conservarle?

Mamma con bimbo

Le cellule staminali cordonali negli ultimi anni sono diventate protagoniste di moltissimi studi di successo che vedono questi piccoli mattoni costitutivi di tutto il nostro organismo come validi alleati della medicina moderna nel trattamento di numerose patologie. Proprio per questo è molto importante che i genitori in attesa di un bimbo decidano di optare per la donazione cordone ombelicale al sistema sanitario nazionale o per la sua conservazione in biobanche private, proprio per mettere al sicuro un patrimonio così importante. Entrambe le strade sono meritevoli, andiamo a vedere nel dettaglio in cosa differiscono.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Staminali cordonali: progressi della ricerca e importanza terapeutica

Staminali cordonali

Il dibattito medico e scientifico degli ultimi anni si è molto interessato al tema della conservazione cellule staminali e al loro utilizzo in terapie e interventi chirurgici di alto livello. La ricerca, sia a livello nazionale sia a livello internazionale, produce ogni anno risultati molto importanti. Vediamo alcuni tra i progressi più recenti nel campo delle terapie cellulari con staminali cordonali.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Conservare le staminali del cordone: le risposte agli interrogativi più comuni

Bimbo in grembo

La decisione di procedere alla conservazione cellule staminali porta con sé una serie di interrogativi a cui, comprensibilmente, i genitori in attesa di un figlio richiedono risposta: ci sono rischi connessi alla conservazione privata? Chi si occupa di effettuare il prelievo? Cosa succede in caso di parto gemellare, o qualora si scelga di partorire in casa? Vediamo insieme le risposte alle domande che più di frequente ci vengono rivolte da mamme e papà in attesa. 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Newsletter

Collaborazioni

VETRINA LIBRO