Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

logo r

Facebook Messenger arriva a 800 milioni di utenti, sfida a WhatsApp

Novità per Messenger che arriva a 800M di utenti

Tagliato il traguardo degli 800 milioni di utenti attivi (che erano 700 nel mese di giugno 2015) per il 2016 l'azienda social Facebook Messenger conta di raggiungere traguardi ancora più ambiziosi. David Marcus, VP Messaging Products, guarda al nuovo anno con positività e prevede che il classico messaggio testuale perderà di importanza di fronte alla nascita di nuove modalità di comunicazione tra cui l'app Facebook Messenger che si arricchirà ulteriormente nei prossimi mesi.

Molti brand passeranno all'utilizzo proprio di questa applicazione inserendola nel modello di business, personalizzandone i servizi per arrivare ad un numero sempre maggiore di clienti e tra le novità di questo anno si parla già di “M“, assistente virtuale digitale.

Gli SMS scompariranno?

Quello che sembra chiaro a Marcus è che, con il passare del tempo, i numeri di telefono tenderanno a scomparire al pari dei messaggi tradizionali. Inoltre, con le nuove tecnologie è possibile effettuare chiamate o videochiamate direttamente con un tasto senza necessariamente conoscere il numero di telefono del destinatario.Facebook Messenger nel 2015 è cresciuta notevolmente, arrivando a guadagnare 100 milioni di utenti in poco più di cinque mesi e la principale concorrente, WhatsApp, che vanta 900 milioni di utenti, non sembra creare grossi problemi, come ampiamente previsto in passato da Facebook.

Sfruttando, dunque, questo grande successo dell'applicazione, il social in blu vuole creare una piattaforma unica per permettere agli utenti privati e alle aziende di compiere varie operazioni effettuando il login una sola volta e senza dover obbligatoriamente scaricare app diverse per ogni singolo scopo. Per la riuscita di questa sfida sarà cruciale lo sviluppo di questa nuova intelligenza artificiale denominata "M".

Con la lettera M Facebook vuole catalogare la tecnologia per l'assistente digitale sviluppato apposta per il client di messaggistica. Sempre David Marcus dice: "Siamo ancora agli inizi ma le crescenti capacità dell'intelligenza artificiale ci stanno indirizzando verso nuovi modi di concepire le attività quotidiane, come la prenotazione di un ristorante, il recapito di un regalo o la pianificazione di vacanze e progetti" e dichiara, inoltre, che nel 2016 ci saranno sviluppi ancora più innovativi in tal senso per Facebook Messenger.

 

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Newsletter

Collaborazioni

VETRINA LIBRO

Google+

Twitter